TRE

10 de diciembre de 2010 | Por | Categoría: Literatura, Reseñas

Por Ricardo Mora

Tre

Melissa P.
Einaudi, ottobre 2010.

Sesso, droghe e basta. Forse così sarà ricevuto il nuovo romanzo di Melissa P. (Panarello), la nota scrittrice siciliana che provocò lo scandalo più diffuso della letteratura italiana dei nostri giorni quando, a sedici anni, diede la sua testimonianza personale delle sue imprese sessuali nel libro “Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire”. Diventata però una delle “must read”, la qualità delle sue opere, nonostante la sua giovinezza, è fuori discussione, e “Tre” può essere ritenuto un testo con il quale ha acquisito una grande maturità, benché non sia ancora il capolavoro che la faccia uscire dal ruolo nel quale è stata incasellata.
Tre può essere letto sia come una storia su rapporti sgargianti sia come un romanzo complesso con un ben sviluppato disegno della psicologia dei personaggi, i Tre a cui fa riferimento il titolo. Il nesso che lega tutto si chiama Larissa, alter ego della scritrice, una ragazza giovane e poetessa la cui vita sentimentale è stata piena d’insoddisfazioni e di ricerche. Appena diciottenne, si sposa con un uomo più grande e anche lui poeta, ma scopre che la convivenza non si riempie soltanto di poesia. Inoltre, sua madre, invadente e possessiva, vuole ancora far parte della sua vita, ma le incapacità di tutte e due si sommano. Soltanto i due maschi, George e Gunther, ognuno più strampalato dell’altro, sono il suo rifugio. Di fronte ai suoi guai e insicurezze, il sesso con loro è la via d’uscita. Tutto s’imbroglia anche di più quando scopre di essere incinta, e si aggiunge un terzo uomo, Gaetano, da Buenos Aires, che alla fine darà la chiave a Larissa per sapere cosa fare con la sua vita e con gli uomini che girano intorno a lei.
Tutto l’intreccio può essere riassunto in una domanda che si fa la protagonista: “Come è possibile scegliere chi amare?” Neanche le stelle hanno la risposta, e bisognerà intraprendere un lungo viaggio, fisico e psicologico, per dare senso a tutta una vita passata e alla vita che incomincia.
Insomma, un testo penetrante, pieno di riflessione e poesia benché nascosta dietro la maschera di durezza e sesso. 



One Comment to “TRE”

  1. mariajosesn dice:

    Da quello che si legge nella recensione che hai scritto viene voglia di leggere subito il libro.

Deja un comentario